Storia

13:35:15 I Warg invadono la foresta
05:42:48 I Warg invadono la foresta
22:11:21 I Warg invadono la foresta
19:25:35 Coffins ha sconfitto Xiothem!
19:20:17 Coffins ha sconfitto Kain!
19:12:05 Coffins ha sconfitto Abel!
19:09:27 Coffins ha sconfitto Spike
15:18:24 Coffins ha sconfitto Spike
14:52:27 I Warg invadono la foresta
07:39:25 I Warg invadono la foresta
Una tetra e impenetrabile boscaglia è tutto ciò che vedete mentre scendete dalla vostra auto in panne lungo una statale che pare non portare in nessun posto...

Non una luce, non una casa, nessuno a cui chiedere aiuto; una lunga passeggiata nel buio, fra i rumori notturni di gufi e altri animali che non riuscite a distinguere, ecco cosa vi aspetta.
Addentrandovi fra gli alberi venite immediatamente colti dalla sensazione inquietante di non essere soli, ma nulla si muove intorno a voi e così,rassegnati, continuate a camminare perdendo la cognizione del tempo, della distanza e della direzione.
Senza che vi siate accorti del suo arrivo, la nebbia più fitta che abbiate mai visto vi circonda, ma ormai non avete scelta... dovete andare avanti.
Iniziate a essere stanchi, infreddoliti e impauriti. Quando in lontananza delle deboli luci attraggono la vostra attenzione, vi dirigete verso di esse ritrovando un pò di speranza, ma... quando finalmente giungete in vista del piccolo villaggio, vi rendete conto che il posto pare essere abbandonato...

Scorgete un cartello appena leggibile:

Benvenuto a Limbus

Pochi passi e siete dentro quello che pare essere il centro del paese.... una piazza...una piccola osteria con i vetri rotti,u n ufficio postale la cui porta pare essere stata divelta, un lercio e derelitto edificio che un tempo, a giudicare dalla targa, doveva essere la stazione di polizia... qualche strada più in là si intravede un grande spiazzo e un luna park abbandonato da cui provengono stridenti suoni di arrugginite giostre che non rendono più felice nessuno da anni sembrerebbe. Sul lato opposto una piccola chiesa gotica con impressionanti gargoiles di guardia sul campanile svettante...in giro però non c'è nessuno.
Vi dirigete verso la chiesa che pare essere l'unico posto non fatiscente. L'enorme porta sembra irrimediabilmente chiusa, ma avete la sensazione che all'interno vi sia qualcuno. Così iniziate a bussare dapprima debolmente poi con sempre maggiore forza e insistenza man mano che la disperazione si impossessa di voi. Finchè, quando avete ormai rinunciato e state seriamente pensando di tornare indietro, un rumore di chiavistelli annuncia la presenza di qualcuno oltre la porta... uno spiraglio si apre quasi impercettibile e solo una fioca luce di candela si fa strada verso il buio. La voce di qualcuno che non riuscite a scorgere, vi dice soltanto : "Andate via!!!"

Concitati spiegate che non sapete nemmeno dove siete, che siete soli, confusi,infreddoliti e bisognosi di aiuto, e mentre lo spiraglio si sta richiudendo impietoso un'ultima frase disperata vi sfugge: "Vi prego! aiutatemi... ho paura".

Attendete ostinatamente per alcuni minuti nel silenzio che qualcosa accada e finalmente la porta si apre quel tanto che vi permette di entrare.

La chiesa sembra più piccola di quanto non apparisse... buia... quasi quanto l'esterno da cui provenite. La meraviglia più grande vi coglie quando abituati gli occhi, scorgete uno sparuto gruppetto di persone riunite sul fondo. Visi sporchi e induriti si voltano all'unisono verso di voi fissandovi, mentre la pesante porta si richiude silenziosa alle vostre spalle mostrandovi infine la persona che vi ha fatti entrare; un grinzoso e imperscrutabile vecchietto in abito talare che vi fa cenno di seguirlo "Venite... venite figliuolo, venite via dalle finestre, non è saggio restare in piedi qui".

Nelle ore che seguiranno sentirete la storia più assurda, terrificante e orribilmente densa di particolari raccapriccianti. Scoprirete di essere finiti in un villaggio dove gli unici vivi rimasti sono le poche anime derelitte asserragliate nella chiesa, assediate da anni ormai da orribili e sanguinarie creature, figlie del Male, rigettate dall'inferno stesso, esseri sempre a caccia di carne e sangue umano... Vampiri, Lycan e gli orribili Rinati: non-morti dotati di una qualche primitiva e bestiale forma di intelligenza semiumana, creati dal dottor Xiothem.
Apprenderete, senza crederci, la storia di Kain e Abel, i due gemelli nati nel lontano '600 da un incesto e perciò abbandonati, che a seguito di orribili esperimenti perpetrati ripetutamente su di essi, sono infine mutati in Vampiro e Lycan, dando così origine alle terribili stirpi che hanno poi distrutto, razziato e sterminato il natio villaggio nella loro inestinguibile sete di vendetta...
Vi verrà spiegato come alcuni dei sopravvissuti si siano allontanati dalla chiesa attraverso il cimitero sul retro sperando di fuggire, e siano stati invece catturati; e di come, temendo la morte e le orribili torture, abbiano deciso di tradire la razza umana diventando dei Simpatizzanti dei loro stessi aguzzini.
Comprenderete infine, di essere finiti in una trappola mortale, e che ora non avete altra scelta se non...
lottare per sopravvivere!

Login

Username


Password



Informazioni sulla Privacy